Il peso delle parole.

Cara Sconosciuta, io non ti conosco, ma sembra tu conosca me.
Non so chi tu sia, eppure hai avuto modo di giudicarmi.
Lo hai fatto nel modo più meschino che io conosca, sussurrando, senza nemmeno tentare di nasconderlo. Senza smettere di guardarmi. Senza nemmeno provare un po’ di vergogna.

Forse hai pensato di potermi giudicare all’apparenza, dall’alto dei tuoi serici capelli biondi e della tua vana sigaretta.
Tu, seduta al tavolino con un’amica. Io, in fila per un gelato. Una settimana fa.
“Ma quella è Martina?”
La tua amica te l’ha confermato.
“Che brutta.”

Non c’è nemmeno stato bisogno di leggere il labiale perché ti ho sentita molto bene.
Non capisco se devo essere bella per te, o cosa.
Ma soprattutto: quel commento ti ha cambiato la giornata?
A me ha cambiato la settimana.

Hai beccato la persona sbagliata per questo genere di commenti superficiali. Non sono in grado di farmeli scivolare addosso. Quel commento mi pesa ancora come un macigno. Come se la mia autostima non fosse già abbastanza bassa…
Fossi stata un po’ più forte sarei venuta lì e ti avrei chiesto “Ci conosciamo?”, invece mi sono curvata, come per nascondermi, e ho cercato di andarmene il più velocemente possibile.
Il senso di inadeguatezza è ancora lì, ma tu probabilmente te ne sarai già dimenticata.

Non so come fai a sapere il mio nome, per me rimani una Sconosciuta e, sinceramente, non ho nessun interesse nello scoprire chi tu sia.
Ti vorrei consigliare, però, ti ponderare le tue parole, di pesarle.

Oppure pensa prima di parlare, che è meglio.
Ci sono persone molto meno forti di me, a cui avresti potuto causare danni molto più seri.
Il peso delle parole per qualcuno è insopportabile.

Vaffanculo,
con affetto,

Martina.

Annunci

12 pensieri su “Il peso delle parole.

  1. Spero che il vaffanculo sia pensato dalla protagonista nei confronti di sè stessa. Un pizzico di rabbia per aver accettato di esser debole sarebbe il minimo per quel che mi riguarda.

    “Come se la mia autostima non fosse già abbastanza bassa…”
    A questo rabbrividisco, e non poco. Daje, che il peso delle parole è realtivo 🙂

      1. E’ un soliloquio in cui la protagonista mostra chiaramente la sua rabbia.
        Io mi sono semplicemente augurato -senza sapere se questo sia parte di uno scritto più ampio o solo un pensiero a sè- che tale rabbia fosse diretta non solo verso la cagamaroni di turno, ma più che altro verso l’evidente debolezza della protagonista che non riesce a reagire. In pratica mi piace vedere il vaffanculo come un simbolo di rancore personale invece che di liberazione. Chiamiamola interpretazione personale 😀
        Mentre per la frase dell’autostima, “rabbrividisco” perchè non comprendo come qualcuno possa pensare ed accettare di non essere abbastanza per sè (aka mancanza di autostima no?). Ma nello scitto ha certamente il suo perchè.

      2. Puoi vedere il vaffanculo così. Non era il mio intento, però può sempre avere più sfumature 😉
        Per il resto… la mia situazione psicologica è un tantino più complicata e non si tratta solo di bassa autostima.

      3. Sinceramente non pensavo fosse autobiografico. Non volevano essere riferimenti alla situazione psicologica di nessuno, era solo un pensiero alla lettura di una frase in un blog trovato per caso 🙂 Giusto perchè se mi passa qualcosa per la mente la scrivo :/

  2. “Dall’alto” dei molti anni che ci separano ti consiglio di dare il giusto peso a quelle parole: nulla, esattamente la stessa “sostanza” di cui è fatta la “dolce donzella” che le ha pronunciate. Poi mi associo al liberatorio “vaffanculo”.

  3. Alcune persone vivono nella dimensione della superficialità: superficiali le loro azioni, i loro atteggiamenti e le loro parole. E’ esattamente questa la dimensione in cui meritano di stare…passiamo oltre!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...