Più miele che altro

Di questo metà aprile posso solo parlare del bisogno di dolcezza in più, della ricerca di attenzioni in più. Forse non mi accontento più di essere quella schiva, introversa, perennemente col cappuccio calato davanti agli occhi.

Leggo storie a lieto fine, con la leggerezza di chi sa già come andrà a finire.

Mi lavo via le incertezze col  bagnoschiuma al latte extra delicato, pretendendo lo stesso trattamento dal resto del mondo.

Cerco di sentire la primavera scorrere nelle vene, sorridere ai fiori e invidiare gli uccelli. Cose regolari che mi lasciano indifferente.

Immagazzino raggi di sole, per poi cercare di liberarli di notte, nel freddo giaciglio di speranze e cattive abitudini.

Aggiungo cucchiaini di miele alla colazione per sentire una sorta di affettuoso calore che mi irradia il cuore.

Ma alla fine della colazione cosa rimane? Più miele che altro.

 

Martina V.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...