Scrivere una RECENSIONE cinematografica: le BASI

Guida alle recensioni for dummies. 

Non è sempre facile trovare qualcosa da dire su un film, oppure semplicemente non si sa bene cosa scrivere. Dal basso (estremamente basso, si intende) della mia esperienza ho voluto stilare un piccolo vademecum per semplificare il lavoro di chi intendesse approcciarsi alle recensioni filmiche.

(Sono stanca di fare precisazioni del genere, ma: NON sono una critica cinematografica, TUTTAVIA è il mio percorso di studi. Le basi teoriche le ho, per le pratiche giudicate pure.) 

Queste sono le BASI, ma sto pensando di fare una sorta di parte due con informazioni più tecniche e precise.


Conoscere il film e prepararsi alla visione.

  • Guardare il trailer
  • Leggere la trama
  • Interessarsi alla filmografia del regista
  • Guardare chi sono gli attori principali

Consiglio di non leggere altre recensioni prima di guardare il film, per non essere influenzati. Ovviamente non parlo del parere dell’amica.

Guardarlo attentamente.

Prendete qualcosa su cui prendere appunti. Se la visione avviene al cinema, cercate di scrivere tutto appena finito, a meno che non siate bravi a scrivere al buio. Non prendete nota col cellulare perché l’illuminazione del telefono, sinceramente, è da cafoni.

Non distraetevi. Lo so che spesso la tentazione di prendere in mano il cellulare è forte, ma resistete.

Scrivere una recensione. 

Una buona recensione dovrebbe essere sviluppata come un tema argomentativo: introduzione, interpretazione e valutazione.

(La scuola vi torna utili, poiché vi basta rispolverare le lezioni sulle analisi letterarie, per capire come approcciarsi al film.)

Introduzione: la scheda tecnica (dati generali), un breve riassunto della trama, informazioni sulle maestranze del film (regista, sceneggiatore…).

La scheda tecnica potrebbe essere così:

  • Titolo del film
  • Titolo originale (se straniero)
  • Anno
  • Durata
  • Genere
  • Casa Produttrice
  • Regista
  • Sceneggiatore
  • Interpreti

Cosa argomentare? 

Prima di lanciarsi nei commenti, meglio parlare degli aspetti tecnici del film: se è stato girato con delle tecniche particolari, la scenografia, i costumi, il montaggio, la colonna sonora… insomma: la forma estetica!

Fatto ciò si può passare all’interpretazione dell’opera. Analizzare i punti di forza della pellicola, criticare cosa non vi ha convinto, scavate in fondo alla trama, sviscerate la storia. Scrivete tutto ciò che vi passa per la testa, tanto si può sempre modificare in rilettura.

Se ci sono, potete far presente di alcune curiosità che riguardano il film.

Per concludere.

La valutazione finale deve contenere un riassunto del vostro parere.

Dovete fornire ai lettori dei buoni motivi per guardare il film (oppure per non guardarlo). Siate quanto più imparziali possibile, non scrivete: “È una perdita di tempo. Non guardatelo!”, ma cercate di stilare eguali punti nei pro e nei contro (es: 5 pro e 5 contro).

Potete aggiungere un voto (numeri, lettere, stelline… scegliete voi).


Consigli utili: 

  • Scrivete bene. Nessuno vuole leggere recensioni piene di errori.
  • Parlate di quello che conoscete e con parole semplici.
  • Preparatevi sull’argomento.
  • Leggete molte recensioni, è il miglior modo per imparare.

Potete fare un abbonamento a una rivista di critica cinematografica, la migliore (per me) è Cinematografo

 

Spero vi sia stato d’aiuto, alla prossima!

-Martina V.

Annunci

3 pensieri su “Scrivere una RECENSIONE cinematografica: le BASI

  1. Ok, la posso chiamare “guida di disintossicazione per i cineminchia di WordPress?” 😉
    Dicesi “cineminchia” gli analfabeti che si prestano automaticamente come critici del campo, risultando il più delle volte imparziali. E mannaggiaallamiseriachemiprende, quanti cineminchia ci stanno su WordPress?! INNUMEREVOLI (mainstream, mainstream, mainstream).

    Detto ciò, bello, ok, ma voglio il seguito. “Come scrivere un libro/ una recensione di un libro”, così si colpisce a fondo anche l’altra parte del WordPress, i “letteratiminchia”.
    Qualcuno ci ha già provato ad affrontare questo arduo quanto disonesto compito ben lontano da sta piattaforma, fallendo peraltro miserabilmente. Sei la mia ultima speranza, ti prego! 😀

    Bell’articolo, Martyne! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...