Una Serie di Sfortunati Eventi – la serie tv di Netflix

Creata da Mark Hudis per Netflix, la serie tv si basa sull’omonima serie di romanzi (sono 13) scritta dall’autore statunitense Lemony Snicket (all’anagrafe Daniel Handler).

Per ora è disponibile la prima stagione, composta da 8 episodi, ma è stato annunciato il rinnovo per una seconda stagione, composta da 10 episodi.

Interpreti e personaggi:

  • Neil Patrick Harris: Conte Olaf
  • Patrick Warburton: Lemony Snicket
  • Malina Weissman: Violet Baudelaire
  • Louis Hynes: Klaus Baudelaire
  • K. Todd Freeman: Sig. Arthur Poe
  • Presley Smith: Sunny Baudelaire

Trama: i tre fratelli Baudelaire sono ragazzi dotati di particolari capacità: Violet, la maggiore, è un’abile inventrice; Klaus, quello di mezzo, ama i libri ed è in grado di ricordare tutto ciò che legge; Sunny, la più piccola, si diletta a mordere le cose.
Dopo l’incendio della loro casa, i tre fratelli diventano orfani e vengono affidati alle cure di un loro parente: il Conte Olaf, un attore fallito interessato esclusivamente a mettere le mani sull’eredità lasciata agli orfani Baudelaire dai loro genitori.


Di primo acchito la serie sembra entusiasmante, ma poi si rivela una brutta copia del film del 2004, diretto da Silberling.

Nonostante sia più fedele ai libri dal punto di vista narrativo, ricopia certi concetti chiave del film che non sono riportati nei suddetti (esempio: i cannocchiali), motivo che mi ha fatto dubitare dell’originalità della serie.

Jim Carrey nei panni del Conte Olaf è una figura insostituibile e la performance di Neil Patrick Harris, per quanto sia notevole, non regge il confronto. Persino il poco presente Lemony Snicket riesce a scavalcare la sua figura.

Gli interpreti dei fratelli Baudelaire sembrano le fotocopie di quelli del film (Emily Browning, Liam Aiken e Kara Hoffman), altro punto poco originale.

Non lo faccio presente per gridare “al plagio!”, ma c’era il rischio di non sapersi distinguere dalla precedente pellicola. Bisogna dare ai telespettatori un buon prodotto originale, non dei termini di paragone.

Le scenografie sono ottime, così come la regia e gli effetti speciali (circa).

Bellissima la sigla.

Menzione speciale per gli attori Patrick Warburton (Lemony) e Joan Cusack (Giudice Strauss).

Il suo unico difetto è quello di ricordare troppo il film (super sottovalutato, non capisco come possano farci recensioni negative).


In definita: la serie non è male, ma non mi convince.

Per chi ha letto i romanzi, e cerca qualcosa di molto simile, ne consiglio la visione.
Per chi non conosce la storia consiglio il film.
O guardatela per curiosità. Chi sono io per dirvi cosa fare?


Non avete mai letto i romanzi? Male. È una delle serie meglio costruite che io abbia mai letto. Avvincente e ricca di riferimenti culturali. Una lettura intelligente che mi sento di consigliarvi. In più hanno delle copertine bellissime.

 

Alla prossima,

Martina.

 

Annunci

2 pensieri su “Una Serie di Sfortunati Eventi – la serie tv di Netflix

  1. E’ una serie che mi piacerebbe vedere e che pressoché per motivi logicamente temporali (esami & co.) non vedrò.

    Ricordo però il film, e credimi, ne uscivo pazzo. Lo amavo.
    Forse perché c’era un cast stellare (il cameo di Dustin Hoffman, DIO).
    Forse per la trama.
    Forse per l’ambiente cupo e filo-vittoriano delle scene che nel film hanno voluto ricalcare.

    Sta di fatto che l’ho adorato e francamente correrei a guardarla sta serie, anche se sono cattivo e sarò con moti tradizionalisti schierato col film 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...