Recensione “La vita è facile ad occhi chiusi” – (Vivir es fácil con los ojos cerrados)

locandinaDATA USCITA: 08 ottobre 2015
GENERE: Commedia
ANNO: 2015
REGIA: David Trueba
SCENEGGIATURA: David Trueba
ATTORI: Javier Cámara, Ramón Fontserè, Natalia de Molina, Francesc Colomer, Jorge Sanz, Adriana Gil
FOTOGRAFIA: Daniel Vilar
MONTAGGIO: Marta Velasco
MUSICHE: Pat Metheny
PRODUZIONE: Fernando Trueba Producciones Cinematográficas, Televisión Española (TVE), Canal+ España
DISTRIBUZIONE: Exit Media
PAESE: Spagna
DURATA: 108 Min

Trama: Spagna, 1966: un professore che usa le canzoni dei Beatles per insegnare l’inglese ai suoi alunni viene a conoscenza che John Lennon è in Almeria (Andalusia) per girare un film. Deciso a conoscerlo,intraprende un viaggio in macchina verso il Sud, e lungo il percorso monta su in macchina una ragazzo di 16 anni, fuggito di casa, e una giovane ragazza di 21 che pure sembra scappare da qualcosa. Tra i tre nascerà un’amicizia indimenticabile.

(fonte: comingsoon.it)

la_vita_e_facile_camara_de_molina_colomer2_jpg_1003x0_crop_q85


Nella soffocante Spagna franchista degli anni ’60 si incontrano tre vite differenti, tre universi paralleli con ognuno una missione: trovare qualcosa. Chi cerca delle risposte, chi la libertà e chi se stesso.

La pellicola è un delicato viaggio tra la psicologia dei personaggi, umani e fragili, saggi e acerbi. Tre differenti Help urlati silenziosamente al cielo: un professore atipico, una ragazza incinta e un ragazzo ribelle. Nella stessa auto, sulla stessa strada, nella medesima avventura.

Perché vivere è facile ad occhi chiusi, ignorando le verità che ci stanno attorno, ma solo chi avrà il coraggio di aprire gli occhi sarà davvero libero. 

Divertente e spensierato, ma con un occhio di riguardo per grandi temi, a far da  sfondo c’è una nazione contaminata dalla desolazione e dalla rigidità di una dittatura… e pure il fantasma di John Lennon.

Non c’è nulla di male nel chiedere Help a qualcuno e, a volte, una canzone può salvarti la vita. 

Pulito e ordinato, succede esattamente ciò che avevi previsto e tutto si risolve nel migliore dei modi; la fantasia lascia il posto alla prevedibilità, ma quella buona. Quella che serve.

Perché la vita è già abbastanza dura e, certe volte, bisogna chiudere gli occhi e non pensare a nulla, oppure si può guardare un buon film.

Ottima la colonna sonora.

  • vincitore di ben 6 premi Goya
  • basato sulla vera storia di Juan Carrión Gañán
  • il titolo fa riferimento al testo della canzone Strawberry Fields Forever

Voto: 8+

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...