*Letture sotto l’ombrellone* 5 libri per gli amanti del fantasy

Ed eccoci al secondo appuntamento della mia -poco- richiesta rubrica mensile! Che poi, a voler fare i coerenti, non vedo un ombrellone sopra la mia testa da ben due anni!
E’ stata davvero molto dura scegliere solo cinque titoli, ma ho optato per quelli che reputo essenziali nella vita letteraria di un appassionato del genere fantasy. Non ho volutamente inserito opere di G.R.R. Martin nella lista, poiché mi sono incentrata su un tipo di fantasy più classico, uhm… dolce, direi.

1. Lo Hobbit di J.R.R. Tolkien.
Poteva essere altrimenti? Non pretendo che voi leggiate in una settimana ISDA, ma Lo Hobbit è praticamente d’obbligo! Una premessa: se avete visto il film… dimenticatevelo! Voto: 10

2. La Spada di Shannara di Terry Brooks.
Potendo scegliere opterei per Il Ciclo degli Eredi, ma se non conoscete la storia è meglio iniziare dal principio, vedrete che poi continuerete la lettura con le altre 345647 opere di Brooks. L’universo di Shannara è vasto e meraviglioso! Voto: 8

3. Eragon di Christopher Paolini.
Primo libro del Ciclo dell’Eredità (Inheritance Cycle). Eragon è stato scritto quando l’autore aveva 15 anni. Draghi ed Elfi, ma in una -abbastanza- inedita versione! Consigliato soprattutto ai più giovani. Voto: 7+

4. Harry Potter di J.K. Rowling.
Embè, vi aspettavate altro?! Non credo ci sia molto da aggiungere. Voto: 9

5. Le Nebbie di Avalon di Marion Zimmer Bradley.
Non lo considero pienamente fantasy, lo trovo più a sfondo storico/mistico, ma la sua bellezza ricompensa questo cavillo. Voto: 8
Libro già recensito da me in questo articolo —> https://illatooscurodelleparole.wordpress.com/2013/10/29/recensione-le-nebbie-di-avalon-di-marion-zimmer-bradley-librofilm/

Altri titoli degni di nota: Il tempo dell’esilio di Katharine Kerr – Cuore d’inchiostro di Cornelia Funke – La Lama Nera di Dario De Judicibus – Le Guerre del Mondo Emerso di Licia Troisi.

Annunci

8 pensieri su “*Letture sotto l’ombrellone* 5 libri per gli amanti del fantasy

      1. Beh, personalmente non amo molto Eragon (you know…) e non esco pazzo per Harry Potter nonostante debba ammettere che ha rappresentato una grossa parte della mia adolescenza da lettore. 😀 Di Harry Potter salvo l’ultimo libro, onestamente, dove salta il la sequenza che ha avuto vita troppo lunga nei primi sei libri (inizio anno scolastico- eventi rari e insoliti, come lezioni, quidditch, Torneo Tremaghi- compare Voldemort a fine anno che non riesce a freddare un marmocchio occhialuto) 😉

  1. Pingback: *Letture sotto l’ombrellone* 5 libri per gli amanti dell’horror – Il lato oscuro delle parole

  2. tielyanna

    Grazie per la spiegazione, concordo pienamente con quanto dici, in particolare per ciò che riguarda Lo hobbit (ma sto con te anche su Paolini) che è effettivamente un buon modo per un adulto di entrare nel mondo di Tolkien… peccato per il film (o meglio: i film) che, purtroppo, ne ha fatto scempio.

    1. Martina Volontè

      Figurati 🙂 Si, Lo Hobbit film è stata davvero una delusione (ancora di più il secondo). Penso che la trilogia del Signore degli Anelli sia meravigliosa; niente a che vedere con i libri, ma se per un momento ci si scorda di averli letti, rimangono ottimi film.
      Lo Hobbit, anche dimenticandosi il libro, resta un film “insipido”, vagamente piacevole da guardare.

  3. tielyanna

    Harry Potter a parte trovo ottime le tue scelte pur se personalmente penso che Le nebbie di Avalon meriterebbe anche un 9.
    La cosa che non capisco è perchè consigli sopratutto ai più giovani Eragon e non anche Lo Hobbit visto che a detta dello stesso Tolkien è un libro per ragazzi. Bellissimo, assolutamente da non perdere, ma per ragazzi.

    1. Martina Volontè

      Si, Le Nebbie di Avalon meriterebbe di più, ma dato che sono presenti pochi elementi considerati “fantasy”, ho deciso di trattenermi. Dovessi ritenerlo come narrativa/romanzo storico, il voto sarebbe 10!
      E’ vero, Lo Hobbit è nato come racconto per bambini, nonostante ciò credo possa attirare molta gente adulta, non solo tra gli amanti di Tolkien. Resta un ottimo racconto, anche se a fondo fiabesco, per imparare ad apprezzare Tolkien e la Terra di Mezzo, quale che sia la tua età. Eragon, invece, sia come storia, sia come “dolcezza narrativa” (capito cosa intendo? Non è un romanzo di Martin, ecco…) lo considero più una lettura adolescenziale. Ovviamente, lo stile narrativo di Paolini, è tutt’altro che adolescenziale!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...